Progetto “Sebastiano…ti prendo per mano”

Sebastiano per educare al rischio

“Se con due regole ed un poco di memoria, sai costruire del paese la sua storia, ci sarà meno da soffrire andando avanti se impariamo a prevenire e ci crediamo tutti quanti.”
Geoapp ONLUS promuove l’arte come forma di divulgazione scientifica, promuovendo “Sebastiano”, il progetto di educazione al rischio per bambini in età scolare ideato e organizzato dai ricercatori del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze con il supporto di alcune organizzazioni nonprofit.
Il progetto promuove l’educazione al rischio geologico dei bambini e il potenziamento della percezione dei rischi naturali attraverso il linguaggio della musica e delle immagini.
Tutto è iniziato nel 2013 con il progetto Sebastiano ti prendo per mano, promosso e finanziato dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile e realizzato tramite un accordo fra la Misericordia di Firenze e l’Università di Firenze, con il contributo dell’associazione non profit  “Raggruppamento sussidiario per il servizio nazionale di protezione civile e tutela ambientale”.
Il progetto ha visto la realizzazione di un CD di canzoni appositamente scritte e musicate, ciascuna avente come tema uno specifico rischio geologico. E’ stato inoltre ideato un personaggio, denominato Sebastiano, che rappresenta un ragazzo consapevole dei rischi naturali del territorio che si pone il problema di comunicare ai suoi coetanei come ci si deve comportare in caso di eventi calamitosi.
La trama della storia narrata nel CD e nella grafica diffonde, attraverso personaggi tipo “fumetto”, messaggi chiari su come affrontare situazioni di rischio, sui comportamenti da tenersi e su quelli da evitare nei vari contesti di pericolo.
Il materiale è stato divulgato alle scuole attraverso l’opera dei volontari di protezione civile, in collaborazione con le istituzioni del territorio.
Nel 2015 il progetto diventa un musical grazie al Teatro dell’Opera di Firenze. Lo spettacolo è stato rappresentato, davanti a 1.300 bambini delle scuole primarie, in collaborazione con il Maggio Musicale Fiorentino, il Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini”, la Misericordia di Firenze e altre associazioni non profit.
Nel 2016 il progetto ha ricevuto il premio Elio Botti “Come Acqua Saliente” per la comunicazione sulla promozione di una cultura dell’acqua quale contributo alla valorizzazione e alla salvaguardia del patrimonio idrogeologico.
Più informazioni su: